DIARIO DI UN BRUTTO ANATROCCOLO

DOMENICA 20 GENNAIO 2019 – ore 17
DIARIO DI UN BRUTTO ANATROCCOLO
tratto da H.C.Andersen  di Tonio De Nitto
con Ilaria Carlucci, Francesca De Pasquale, Luca Pastore, Fabio Tinella
collaborazione al movimento coreografico Annamaria De Filippi
musiche originali di Paolo Coletta
scene di Roberta Dori Puddu
costruzione oggetti Luigi Conte
costumi di Lapi Lou
sarta Maria Rosaria Rapanà
luci di Davide Arsenio
regia  Tonio De Nitto
una produzione Factory Compagnia Transadriatica e TIR Danza
consigliato dai 6 anni in su

Acclamato e pluripremiato in diversi festival internazionali, lo spettacolo racconta – tra teatro d’attore, di oggetti e danza, con un linguaggio semplice ed evocativo – il diario di un piccolo cigno, creduto anatroccolo, che compie un viaggio di formazione alla ricerca di se stesso e del proprio posto nel mondo, alla scoperta della diversità come elemento qualificante e prezioso.

Con trovate acute e divertenti, con molta semplicità, efficacia ed ironia, lo spettacolo non perde di vista il tema della diversità che la protagonista, l’ottima debuttante Francesca De Pasquale, restituisce con grande intensità e umana partecipazione… Di fronte a questo anatroccolo, ridono i bambini, ridiamo noi adulti che li accompagniamo… E un sorriso stempera quella lacrimuccia che svelti svelti asciughiamo per non farci vedere commossi. (Andrea Pocheddu, glistatigenerali.com)

La bellezza di questo spettacolo si riverbera negli occhi dei bambini, che sento curiosi attorno a me mettersi in relazione acuta e non passiva con lo spettacolo, percependone le sfumature di senso, fino ad incantarsi dinanzi al finale… Semplicità e immediatezza veicolano agilmente un messaggio da palco a platea, come fosse la cosa più semplice di questo mondo, quasi senza farci accorgere che alla base c’è un fine lavoro di rielaborazione che, passando per l’uso di suoni e immagini, crea una messinscena che possiede lo stesso nitore dell’abito bianco di un cigno sbocciato alla vita. (Michele Di Donato, ilpickwick.it)
Ingresso: euro 5 (bambini fino a 14 anni) – euro 10 (adulti)